Il sito utilizza cookie anche di terze parti. Proseguendo nella navigazione se ne accetta l’utilizzo. Per l’informativa completa anche sulla disattivazione cliccare qui Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ok

Theme Settings

Mode Layout
Theme color
Choose your colors
Background Color:
Reimposta

.

Filtri attivi

S. Montomoli

13,50 €

S. Montomoli

13,50 €

Quartiere Coffee

15,00 €

Quartiere Coffee

15,00 €

Scrittori di

12,00 €

Scrittori di

12,00 €

A. Nutini

12,00 €

A. Nutini

12,00 €

S. Montomoli

13,50 €

S. Montomoli

13,50 €

A. Cordovani

13,50 €

A. Cordovani

13,50 €

M. Campi

13,50 €

M. Campi

13,50 €

V. Santini

14,00 €

V. Santini

14,00 €

A. Cordovani

16,50 €

A. Cordovani

16,50 €

A. Maria

12,00 €

A. Maria

12,00 €

S. Montomoli

14,50 €

S. Montomoli

14,50 €

E. Norcini


14,00 €

E. Norcini

14,00 €

L. Olive

7,50 €

L. Olive

7,50 €

L. Orlandini

12,00 €

L. Orlandini

12,00 €

F. Pagliai

16,00 €

F. Pagliai

16,00 €

F. Bigongiari

4,00 €

F. Bigongiari

4,00 €

S. Montomoli

Cosa successe a Baratti nel 1200? Chi era la donna dai chiodi in bocca e inchiodata al terreno? Che relazione aveva con la vicina sepolta insieme ad alcuni dadi?
Stregoneria, superstizione o violenza gratuita verso le donne?

Dopo il misterioso ritrovamento da parte degli archeologi impegnati negli scavi a Baratti, due ragazzi si interrogano e indagano su questo strano caso.

In stock
15,00 €

Quartiere Coffee

Dieci anni di musica di una delle raggae band più importanti della penisola. La storia del gruppo ripercorsa attraverso fotografie che riescono a descrivere questi dieci anni meglio di mille parole.

Disponibile

Scrittori di Massa

a cura di Paola Zannoner

L’area delle Colline Metallifere della provincia di Grosseto era tana di minatori, era covo di briganti, era macchia di cacciatori, forse per questo ha mantenuto più a lungo di altre zone la sua caratteristica ambientale. Questa zona rurale e semplice, arcaica, è rifiorita nelle bellissime campagne dorate di girasoli, nelle colline di olivi centenari, nei boschi di castagni, nei borghi medievali, punteggiati di fiori ai balconi come in Trentino e pronti a squadernare piazzette ripavimentate in cotto e piccoli musei, simili ai gioielli discreti delle signore di gran classe.

Se uno vuol conoscere meglio questa zona, entrare negli itinerari segreti, come fa? Si affida al racconto di chi conosce bene la zona, la abita da sempre, e anche se non è ciclista professionista, con il ciclista chiacchiera, lavora gomito a gomito, si fa dire, magari ogni tanto va a fare un giretto, ma soprattutto i posti e i percorsi, i personaggi, le storie, il passato e il presente, l’intreccio delle persone con l’ambiente, tutto questo lo sa narrare.

Lasciate che siano gli scrittori del collettivo “Scrittori di Massa” a portarvi fin qui sulle Colline Metallifere, a farvi salire sul sellino e ad accompagnarvi con le loro capacità evocative nei sentieri maremmani. Seguendo il filo dei loro racconti, ce la farete a trovare il percorso che sulla mappa non c’è.

In stock
12,00 €

A. Nutini

Alessandro Nutini, batterista della Bandabardò, è appassionato di tennis e di calcio, di sole e di lentezza.

Da anni si diverte ad usare la propria pagina Facebook come se fosse un blog dal quale raccontare un po’ quel che gli va, passando senza soluzione di continuità da piccoli racconti surreali ad agrodolci commenti riguardanti quel che gli succede intorno: politica, attualità, costume. Un autoritratto attraverso piccoli scritti, spesso redatti a notte fonda, tra un concerto e l'altro.

Dove, alla fine, tutti vissero felici e contenti. Fino alla prossima zanzara, o ad una nuova esilarante uscita di Calderoli.

In stock

S. Montomoli

Anno 215 a.C., seconda guerra punica: Annibale sbaraglia gli eserciti romani nella penisola italica. In Sardinia uomini intelligenti e coraggiosi, come Hampsicora ed il figlio Josto, decidono che è l’ora di cacciare Roma.

Nasce l’esercito sardo più potente conosciuto. È la rivolta per la libertà sullo sfondo della civiltà nuragica.

Disponibile

A. Cordovani

Morire in pista, a 24 anni, dodici giorni dopo la conquista del secondo titolo mondiale consecutivo.

Morire in pista, a 24 anni, sei mesi dopo uno stop dall’attività per un cuore matto e una storiaccia maledetta di visite e burocrazia.

Morire in pista, a 24 anni, mentre la vita dovrebbe correrti incontro e invece il destino ti prepara lo scherzo più terribile.

Novara, Palakennedy. Martedì 27 settembre 1988, ore 21.17. Il giorno dilaniato dal dramma, l’ennesimo buco nero nella storia dello sport, la fine del viaggio terreno di Stefano Dal Lago, la Farfalla a rotelle, per il suo modo di muoversi e giocare sui rettangoli del pianeta.

Autore:

L'hockey su pista non è uno sport, ma il gioco più bello del mondo. Un gioco che può essere anche crudele e riservare storie per niente a lieto fine come quella di Stefano Dal Lago. Andrea Cordovani, 46 anni, giornalista professionista, caporedattore del settimanale Autosprint per mestiere scrive di auto e competizioni; per passione racconta di pattini, palline, bastoni e rotelle. Stavolta ripercorre la carriera della Farfalla a rotelle a 25 anni dalla sua scomparsa, una morte in diretta, quasi annunciata, arrivata pochi giorni dopo la conquista di un titolo mondiale, il secondo consecutivo per il giocatore di Trissino. Un finale terribile per una storia che non poteva essere dimenticata, un dramma consumato sul terreno di gioco, una vita sacrificata allo sport che Stefano amava sopra qualsiasi altra cosa.

Con “La Farfalla a rotelle”, il cronista nato a Follonica rievoca le imprese di un ragazzo nato fuoriclasse e divenuto presto campione. Un giocatore che l'autore di questo libro ha avuto il piacere di vedere in azione sin dai suoi primi anni di carriera, quando andava a caccia di sogni con la maglia della squadra della sua piccola cittadina della provincia vicentina. Per lo stesso editore, Cordovani, ha pubblicato “Una vita in pista” dedicato a Raul Micheli l'ex CT della Nazionale di hockey campione del mondo in Germania nel 1997.

In stock
13,50 €

M. Campi

Una fuga dalla dura realtà di una giovane vita e l'arrivo in un posto magico: un borgo incantato in cui tutto scorre armoniosamente secondo i ritmi della Natura.
Un ragazzo che incontra un nonno che lo guiderà nel suo cammino guidandolo nella scoperta di vecchi mestieri, vite vissute e dedicata alla montagna e alla Natura, susseguirsi delle stagioni e del tempo che passa. Una Natura scoperta attraverso gli occhi curiosi del giovane e delle sapienti parole del vecchio.

Un viaggio, simbolico ed emozionante, alle radici del senso della vita e della morte.

In stock

V. Santini

Eva ha la testa tra le nuvole ed è alla perenne ricerca dell’amore. Vive a Glasgow nonostante la nostalgia della mamma rimasta in Italia. Tutto sembra andare storto, ma, armata di umorismo e del ciondolo tramandatole dalla mamma, si barcamena nella vita alla ricerca di un po’ di equilibrio e di felicità. Vive con una coinquilina spagnola piuttosto disinibita e un ragazzo affidabile e seducente. Lavora come tutto fare per una cinese dedita al lavoro e come dog-sitter di una cagnolina viziata e con rituali orinatori ossessivi. Nessuno di questi lavori ha a che fare con la sua vera passione: preparare dolci.

Ha due grandi amicizie: Daniel, che sta progettando il matrimonio più zebrato che si sia mai visto, e Agata, una misteriosa e stravagante signora proprietaria di una pasticceria che prepara dolci per l’anima e legge i fondi di caffè.

Tra un impasto e una delusione, sarà proprio Agata ad insegnarle la ricetta che darà il via alla sua storia. Convinta che prima o poi il suo karma le riserverà qualcosa di buono, Eva non si dà per vinta e districandosi tra fraintendimenti, colpi di fortuna e piccoli indizi riuscirà a trovare l’amore tanto sognato e risolverà abilmente il mistero familiare rimasto insoluto per tanti anni.

In stock

A. Cordovani


L'opera ripercorre la storia di uno sport e lo sviluppo di una cittadina, l'hockey su pista a Follonica (GR), evidenziando le persone che ne sono state protagoniste ed elementi attivi. Nello specifico, questo libro esplora la vita di Raul Micheli, dalle prime esperienza alla Pista dei Pini fino alle vittorie come CT della Nazionale.
A 10 anni dalla sua morte Raul Micheli continua ad essere l'ideale per innamorarsi di uno sport che con lui diventava spesso imprevedibile.

È stato l'eroe dietro al quale nascondersi, un moschettiere che lottava contro i mulini a vento, il piccolo mito di un paese che diventava sempre più grande al pari della crescita demografica.
Raul Micheli è stato Follonica, l'Italia e il Mondo.

Raccontare la sua storia è come riscoprirsi un pò bambini, fermare l'inesorabile macchina del tempo, riscoprire le cose belle e brutte di una volta

In stock

A. Maria Fruzzetti

Una grande corolla rosa e ogni petalo porta un nome.
Il racconto di Camilla e Adelina, le protagoniste, è interrotto via via da storie raccolte con delicatezza, storie di donne, adulte e non.
Testimonianze e narrazioni, pensieri ed emozioni, denunce e ritrattazioni, lutti da elaborare, frammenti che galleggiano nell'anima e aspettano di volare.
Parlandone ci sentiamo meno sole.

In stock

S. Montomoli

Piombino, anno 2143: una città devastata, xenofoba, arroccata in se stessa.

Dentro ciò che rimane delle antiche fabbriche siderurgiche, ormai abbandonate e morte da oltre un secolo, vivono i reietti, i paria, i nemici storici. Tra le tormentate macerie squallide dell’antica periferia industriale, i giovani Volontari della Difesa Esterna sono pronti a respingere un attacco che non è stato mai portato. Alle spalle le mura a protezione della città. Una vita dura, forse priva di senso, ma le carte si rimescolano.

Un gruppo di giovani dell’una e dell’altra parte, superando innati rancori razziali, decide di unirsi per cercare la “Verità” di cui parlano antiche lettere occasionalmente ritrovate e miracolosamente sopravvissute alle distruzioni e al tempo, firmate “Il Sindaco. Comune di Piombino, 20 aprile 2014”. Parole misteriose pervenute da un passato lontano di cui nessuno conosce più niente.

Una suggestione potente, un enigma da risolvere ad ogni costo, muovendosi all’interno di una città arrogante e ostile, mentre crescono amori e amicizie impensabili fino ad allora. La ricerca della “Verità” diventa un’avventura spasmodica e complicata, la cui posta in gioco è, forse, una nuova esistenza, un futuro diverso.

In stock
14,00 €

E. Norcini

introduzione del professor Vincenzo Di Lazzaro

Talvolta la vita sembra scorrere a una velocità folle. Non c’è tempo. Non c’è mai tempo. Gli impegni, il lavoro, la quotidianità travolgente. Ma in un momento, senza preavviso, tutto si ferma.

Questa è la storia di Enrico. Un uomo che in seguito ad un attacco ischemico che lo ha portato al limite della morte ha voluto raccontare la sua esperienza e la sua rinascita.

In stock

L. Olive

Un libro esilarante, una raccolta di momenti di vita, di scambi di battute non sempre volutamente ironiche e molto spesso sul filo dell'assurdo.

Un'opera che raccoglie il piacere immenso del lavoro al pubblico con tutta

la ricchezza che scambi umani possono creare. Un libro nato per caso, raccontando agli amici episodi quotidiani sul lavoro, che poi ha preso corpo e consistenza con il passare del tempo. Il lettore diventa pubblico della più semplice delle situazioni: una persona entra in libreria, raggiunge il banco, saluta il libraio ed espone un quesito. Da qui nascono momenti di impareggiabile freschezza e comicità.

In stock

L. Orlandini

Quest'opera, articolata in 14 capitoli e un"interessantissima appendice, si sviluppa come un viaggio verso le nostre origini. Chi erano gli etruschi? Perché era possibile parlare di "Etruria Felix"? In che modo le nostre radici possono continuare ad influire sul nostro futuro?

Le risposte a questi e ad altri quesiti possono essere ritrovare nelle pagine di questo libro: un viaggio attraverso notizie storiche comparate, piccole curiosità, aspetti meno noti e racconti spiccioli per conoscere in modo diversi la popolazione che abitò le terre di Maremma. Dalla questione delle origini alla vita quotidiana, i miti e le credenze di quest'antico popolo, dalla grandezza di Mecenate ai reperti del Lago dell'Accesa, tanti percorsi intersecati nelle pagine di questo libro.

In stock

F. Pagliai

Un mondo di crinali, natura, alberi, pietre, animali e funghi. Atmosfere tra fiaba e realtà.
La storia di una vita, quella di Gildo, ultimo contadino della montagna pistoiese, ripercorsa attraverso esperienze, storie e ricordi raccolti dalla penna di Federico, giovane legato alla montagna e alle proprie radici che vuole tenere vive e riscoprire per non perderle del tutto. Storia di un incontro tra generazioni ma anche storia dello sviluppo, spesso avventato, di una comunità.

Andare a lavorare in fabbrica e abbandonare i vecchi mestieri di bosco, di bestie e di campo o continuare a vivere in montagna in simbiosi con i ritmi dettati dalle stagioni? Bivio che divide e che costruisce nuove realtà sociali.

Attraverso i racconti di questo libro sarà possibile tornare a vivere un tempo in cui la vita degli uomini scorreva in simbiosi con una natura forte e fiera, un altro mondo così diverso da quello di oggi.

In stock

F. Bigongiari

con un contributo di Giuseppe Marcenaro e un’appendice fotografica trappa dalla collezione Grassi.

Due lavori realizzati a 150 dall'Unità d'Italia, affinché la storia di Scarlino resti patrimonio dei sui figli. Bigongiari legge la vasta bibliografia esistente sul salvataggio di Garibaldi operato in Maremma nel 1849. Ma non si fida.

La sente molto reticente, mancando un riferimento al quadro politico ed organizzativo che la borghesia illuminata si era data per lottare contro le tirannie dell'epoca. Opera quindi una serie di interviste a personaggi che possiedono informazioni tramandate da padre in figlio.

Rimosse le remore della segretezza e della tutela dei nomi, non più giustificate dopo sì tanto tempo, offre in lettura una linearità di comportamenti ed una profonda coerenza ai principi non sempre riconosciuta al Generale Garibaldi. Marcenaro non ha la possibilità di sentire il territorio. Si affida alla sola bibliografia.

In stock