Il sito utilizza cookie anche di terze parti. Proseguendo nella navigazione se ne accetta l’utilizzo. Per l’informativa completa anche sulla disattivazione cliccare qui Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ok

Theme Settings

Mode Layout
Theme color
Choose your colors
Background Color:
Reset

.

Filtri attivi

R. Pieraccioli

12,00 €

R. Pieraccioli

12,00 €

A. Cordovani

13,50 €

A. Cordovani

13,50 €

R. Olia

15,00 €

R. Olia

15,00 €

A. Cordovani

16,50 €

A. Cordovani

16,50 €

A. Maria

12,00 €

A. Maria

12,00 €

E. Norcini


14,00 €

E. Norcini

14,00 €

R. Pieraccioli

“La Primavera”: una stagione dove tutto sembra possibile ma anche un simbolo dell’atrocità della guerra e di tutta la sua forza distruttrice. Speranza ed illusione, dolcezza e crudeltà si snodano in un continuo confronto, spesso violento ed inspiegabile, nei racconti di questa raccolta, dove gli anni Quaranta del secolo scorso fanno da sfondo a vicende intense e vivaci in cui l’autrice indaga a fondo i diversi aspetti dell’animo umano.

Roberta Pieraccioli prende spunto da fatti realmente accaduti, come il ritrovamento della testa della statua de la Primavera di Pietro Francavilla del ponte Santa Trinità di Firenze fatto saltare in aria dai tedeschi nel 1944, e ne elabora narrazioni in grado di far immergere il lettore in un passato ancora molto vicino.

In Stock

A. Cordovani

Morire in pista, a 24 anni, dodici giorni dopo la conquista del secondo titolo mondiale consecutivo.

Morire in pista, a 24 anni, sei mesi dopo uno stop dall’attività per un cuore matto e una storiaccia maledetta di visite e burocrazia.

Morire in pista, a 24 anni, mentre la vita dovrebbe correrti incontro e invece il destino ti prepara lo scherzo più terribile.

Novara, Palakennedy. Martedì 27 settembre 1988, ore 21.17. Il giorno dilaniato dal dramma, l’ennesimo buco nero nella storia dello sport, la fine del viaggio terreno di Stefano Dal Lago, la Farfalla a rotelle, per il suo modo di muoversi e giocare sui rettangoli del pianeta.

Autore:

L'hockey su pista non è uno sport, ma il gioco più bello del mondo. Un gioco che può essere anche crudele e riservare storie per niente a lieto fine come quella di Stefano Dal Lago. Andrea Cordovani, 46 anni, giornalista professionista, caporedattore del settimanale Autosprint per mestiere scrive di auto e competizioni; per passione racconta di pattini, palline, bastoni e rotelle. Stavolta ripercorre la carriera della Farfalla a rotelle a 25 anni dalla sua scomparsa, una morte in diretta, quasi annunciata, arrivata pochi giorni dopo la conquista di un titolo mondiale, il secondo consecutivo per il giocatore di Trissino. Un finale terribile per una storia che non poteva essere dimenticata, un dramma consumato sul terreno di gioco, una vita sacrificata allo sport che Stefano amava sopra qualsiasi altra cosa.

Con “La Farfalla a rotelle”, il cronista nato a Follonica rievoca le imprese di un ragazzo nato fuoriclasse e divenuto presto campione. Un giocatore che l'autore di questo libro ha avuto il piacere di vedere in azione sin dai suoi primi anni di carriera, quando andava a caccia di sogni con la maglia della squadra della sua piccola cittadina della provincia vicentina. Per lo stesso editore, Cordovani, ha pubblicato “Una vita in pista” dedicato a Raul Micheli l'ex CT della Nazionale di hockey campione del mondo in Germania nel 1997.

In stock

R. Olia

"Figlie dell'Iran" intende lanciare un raggio di luce sull'oscurità dell'informazione proveniente dall'Iran sulla situazione del suo popolo e, nello specifico, della condizione femminile.


“Figlie dell’Iran” intende lanciare un raggio di luce sull’oscurità dell’informazione proveniente dall’Iran sulla situazione del suo popolo e, nello specifico, della condizione femminile. Reza Olia ha raccolto varie testimonianze dirette di donne iraniane riuscite a fuggire in Italia, in Francia e in altri Paesi, ritrovando la volontà di continuare a vivere dopo il carcere politico, le torture e le violenze di ogni genere subite in Patria. Storie terribili narrate da donne che hanno avuto la fortuna e la forza di potersi rifare una vita lontane dall’inferno in cui erano incolpevolmente rimaste prigioniere, tuttavia niente può far dimenticare loro le sofferenze patite e l’incubo in cui hanno vissuto per troppi anni. Alcune coraggiose donne sentono il bisogno di raccontare le loro storie perché non possono tacere quello che ancora oggi, purtroppo, molte altre subiscono ancora in Iran. In definitiva, l’idea di questo libro viene da loro, dal bisogno di raccontare al mondo le loro sofferenze, come se in qualche misura sia possibile esorcizzarle, per aprire nuovi spiragli di informazione e consapevolezza.

In appendice: opere di Reza Olia e reportage fotografico di repressioni in strada.

In Stock

A. Cordovani


L'opera ripercorre la storia di uno sport e lo sviluppo di una cittadina, l'hockey su pista a Follonica (GR), evidenziando le persone che ne sono state protagoniste ed elementi attivi. Nello specifico, questo libro esplora la vita di Raul Micheli, dalle prime esperienza alla Pista dei Pini fino alle vittorie come CT della Nazionale.
A 10 anni dalla sua morte Raul Micheli continua ad essere l'ideale per innamorarsi di uno sport che con lui diventava spesso imprevedibile.

È stato l'eroe dietro al quale nascondersi, un moschettiere che lottava contro i mulini a vento, il piccolo mito di un paese che diventava sempre più grande al pari della crescita demografica.
Raul Micheli è stato Follonica, l'Italia e il Mondo.

Raccontare la sua storia è come riscoprirsi un pò bambini, fermare l'inesorabile macchina del tempo, riscoprire le cose belle e brutte di una volta

In stock

A. Maria Fruzzetti

Una grande corolla rosa e ogni petalo porta un nome.
Il racconto di Camilla e Adelina, le protagoniste, è interrotto via via da storie raccolte con delicatezza, storie di donne, adulte e non.
Testimonianze e narrazioni, pensieri ed emozioni, denunce e ritrattazioni, lutti da elaborare, frammenti che galleggiano nell'anima e aspettano di volare.
Parlandone ci sentiamo meno sole.

In stock
14,00 €

E. Norcini

introduzione del professor Vincenzo Di Lazzaro

Talvolta la vita sembra scorrere a una velocità folle. Non c’è tempo. Non c’è mai tempo. Gli impegni, il lavoro, la quotidianità travolgente. Ma in un momento, senza preavviso, tutto si ferma.

Questa è la storia di Enrico. Un uomo che in seguito ad un attacco ischemico che lo ha portato al limite della morte ha voluto raccontare la sua esperienza e la sua rinascita.

In stock